ARGENTO SANITARIO ANTIBATTERICO

Brevetto per l'igiene e la tutela della salute

Premessa

Le scimmie si spulciano. E noi? La maggiore parte di noi non ha le pulci però ha molti altri “nemici” della salute quali, ad esempio, batteri, virus, eccetera. Vi sembra poco? E questi non si possono “spulciare”!

L'uso dell'argento nell'antichità

Gli antichi romani conoscevano il potere antibatterico dell’argento puro, tanto è vero che lo usavano per il suo potere antibatterico e non partivano per la guerra fino a quando non fosse stata garantita all’esercito una quantità di argento da immergere in ogni otre che si portavano appresso, contenente l’acqua da bere per gli animali e per i soldati e così non essere costretti a bere dalle pozze d'acqua che incontravano nella loro marcia e che il nemico avrebbe potuto avvelenare. Essi conoscevano il fatto che, trattata in questo modo, l’acqua non imputridiva e si manteneva integra più a lungo rispetto a qualunque altro trattamento allora conosciuto. In poche parole conoscevano l’effetto antibatterico dell’argento che faceva morire indistintamente tutti i batteri. L' acqua contenente l'argento puro si manteneva integra più a lungo.

Piccolo esperimento

Se possedete un pezzo d’argento puro al 999,9 ‰, potrete ricavarne una prova visiva di questa sua efficacia, procedendo con il seguente esperimento:prendete due bicchieri uguali e riempiteli d’acqua attinta dalla stessa fonte o dallo stesso rubinettoponeteli l’uno vicino all’altro per averne un controllo visivo di entrambi in qualsiasi momentosolo in un bicchiere immergete l’argento purodopo alcuni giorni o settimane, dipende dalla temperatura, dall’aria ed altri fattori ambientali, nell’acqua del bicchiere senza argento, cominceranno a formarsi delle alghe verdastre mentre, nel bicchiere con l’argento, l’acqua continuerà a mantenersi visivamente pulita, così come lo era fino dall’inizio di questo vostro esperimento. Se l’esperimento non funzionerà così come ve l’ho descritto, potrà essere che vi hanno buggerato rifilandovi dell’argento che non è della purezza richiesta. Riprovate con l’argento giusto e scoprirete perché i romani dell' antica Roma davano un giusto valore a questo metallo davvero prezioso.

La soluzione definitiva

Dall'esigenza di salvaguardare la nostra salute e prendendo così spunto dagli antichi romani, nasce l'idea: un dischetto sanitario antibatterico composto da argento puro al 999,9 ‰, laminato su rame, brevettato per l'igiene e la tutela della salute.

La proprietà antibatterica dell'argento puro, lo rende perfetto per disinfettare qualsiasi oggetto, riponete il dischetto all'interno del vostro porta-monete o dell'astuccio porta-occhiali.

Un' altra proprietà utilissima dell'argento è quella di eliminare i cattivi odori, inserite il dischetto all'interno delle vostre scarpe, sui ripiani del frigorifero o della scarpiera.

Utilizzabile in acqua per ridurne drasticamente la carica batterica e potervi immergere, ad esempio, lo spazzolino da denti, la dentiera, per poter prolungare la vita dei fiori recisi o semplicemente per generare ioni d'argento in grado di conferire all'acqua proprietà disinfettanti e quindi ottima contro punture di insetti, tagli, irritazioni cutanee, ecc...

Quanto costa

Grazie al mio amico Giovanni che ha introdotto un metodo di lavorazione e produzione di argento vivo, cioè puro, su lastra di rame altrettanto pura, che va ben oltre l'argento "Old Sheffield", siamo riusciti a produrre lastre di argento puro, tecnicamente lavorabile a prezzi contenuti. Quindi non prendete paura...potete portarvi a casa un dischetto in argento sanitario antibatterico a soli € 9,90!